Cerca
  • Andrea Domenicucci

Auto elettriche e ibride: tipologie di motori e auto più convenienti

Ecco la guida che stavi cercando per le auto elettriche e ibride



Lo stop dall’Europa per la produzione di veicoli con motore a combustione interna


La data in Europa è ufficiale: entro il 2030 tutte le case produttrici di automobili fermeranno la produzione di veicoli con motore a combustione interna, BENZINA, DIESEL, GPL E METANO. Più respiro per le vetture ibride, la cui produzione sarà garantita fino almeno al 2035. In quest’ottica si darà maggior valore alla commercializzazione di auto elettriche e ibride. Dopo il 2030 si potranno ancora acquistare, vendere e guidare auto a benzina o diesel, perché il divieto si applica solo alla vendita di auto nuove di zecca. Ciò significa che sarà ancora possibile acquistare e vendere veicoli ICE e ibridi di seconda mano, di conseguenza sarà possibile ancora guidarli.


Auto elettriche e auto ibride: il mercato oggi


Sul piano commerciale, oggi, le auto elettriche e ibride rappresentano ancora un lusso per pochi. Per quanto apprezzate e riconosciute nei suoi pregi dal cliente medio, il principale ostacolo è rappresentato dal prezzo, ritenuto ancora troppo proibitivo.


La verità è che il mercato dei veicoli Ibridi e Elettrici è sempre più ampio e quindi, più accessibile, in particolare se parliamo di usato.


Ad oggi esistono più di 200 modelli di vetture Ibride fra cui scegliere, il doppio delle possibilità di scelta che ci sono sul GPL metano e sulle elettriche.



automobile ibrida


Tipologie di motori elettrificati esistenti e le vetture elettrificate più convenienti


Tra le ibride si possono identificare tre diverse macro-categorie, in base soprattutto alla potenza del motore elettrico e alla capacità delle batterie: al primo posto in ordine di complessità vi sono le Mild Hybrid, ossia le ibride leggere; le Full Hybrid, le ibride complete ed infine le Plug-in Hybrid, ovvero le ibride che possono essere collegate ad una presa elettrica.


Vediamole nel dettaglio:


MILD HYBRID


Denominata anche ibrido leggero, è il primo approccio alle motorizzazioni elettrificate. È la forma di elettrificazione dei motori tradizionali a combustione, più semplice e primitiva.

Nel Mild Hybrid il motore a combustione mantiene la centralità. La parte elettrica in questa tipologia di motorizzazione, composta da una batteria aggiuntiva al litio, rappresenta un sostegno per il motore tradizionale in fase di marcia.


L’obbiettivo è il risparmio di carburante, che può arrivare fino a un 15%.


Con il Mild Hybrid non è necessario ricaricare la vettura collegandola ad una presa di corrente, la carica della componente elettrica avviene sfruttando l’energia generata in marcia dal motore a combustione.


FULL HYBRID


Elettrificazione avanzata, risparmio e comodità.


Nelle vetture Full Hybrid, è presente un motore a combustione e un motore elettrico. Le due componenti collaborano in ogni fase di utilizzo del veicolo.


La vettura Full Hybrid può anche spostarsi solo grazie alla componente elettrica, senza utilizzo della combustione. Ipotizzando ad esempio spostamenti in zone cittadine trafficate a basse velocità: ci ritroveremo ad utilizzare solo il motore elettrico, giovandone principalmente in ambito di consumi.


Come nella motorizzazione Mild Hybrid, non è necessario ricaricare la vettura collegandola ad una presa elettrica.


PLUG-IN HYBRID


Il potenziale di una vettura totalmente elettrica, senza il vincolo di ricaricare obbligatoriamente la vettura.


È la forma di motorizzazione ibrida più avanzata e vicina a vetture totalmente elettriche. È presente il tradizionale motore a combustione, ma le batterie che costituiscono la parte elettrificata sono molto più capienti e permettono lo spostamento della vettura per decine di kilometri senza l’utilizzo di carburante.


Nelle auto Plug In Hybrid, è necessario il collegamento ad una presa di corrente per completare la carica delle batterie al 100%, in caso contrario, l’auto si comporterà esattamente come una Full Hybrid.


MOTORE TOTALMENTE ELETTRICO


La forma di elettrificazione più avanzata, ma anche il motore più semplice.


Silenziosa, 0 consumi, 0 emissioni.


Il Battery Electric Vehicle (veicolo elettrico a batteria), rappresenta il livello più avanzato di integrazione fra tecnologia e autovettura. In questa tipologia di motorizzazione, non è più presente il motore a combustione: l’autovettura è mossa solo ed esclusivamente da motori elettrici (da 1 fino a 4 motori, sullo stesso veicolo).


La riserva di carica è data da un pacco batterie con capienza molto superiore rispetto i veicoli visti in precedenza. Questo sistema garantisce un’autonomia di marcia che va dai 200 KM ai 500 KM, in base alla capienza


Ovviamente elle vetture con motore totalmente elettrico la presa di ricarica è essenziale per percorrere qualsiasi tipo di tragitto: se le batterie sono scariche, la vettura non si accende.



automobile ibrida


Il consiglio dell’esperto


La leadership delle auto a benzina e diesel viene gradualmente “minacciata” dall’avanzare delle quote di mercato delle auto elettrificate.


L’offerta di mercato delle auto elettriche e ibride è cresciuta a dismisura: praticamente tutti i costruttori hanno uno o più modelli in gamma.


I numeri indicano chiaramente che la transizione sta progredendo a ritmi elevati. Nel 2020, il totale delle auto ibride consegnate è stato di 1.447.973 unità. Ovvero il 53,1% in più rispetto al 2019 (due anni fa erano state poco più di 956.800).


Stai pensando di acquistare o vendere un’auto elettrica o ibrida?


Contattami per una consulenza !

62 visualizzazioni0 commenti